Metti una sera al Joia

Miano. Il sabato prima del Salon du Chocolat. Volevo mangiare da Leemann da quando me ne aveva parlato un amico mentre lavoravamo insieme al Ristorante di Daniel Canzian. Mi ricordo una sera in bici con l’aria fresca a pedalare per i vicoli di Milano appena finito il servizio e arrivare nel retro delle cucine del…

L’Iran che non immaginiamo

Quando ho detto a tutti che andavo in Iran le prime parole che mi venivano risposte erano: “stai attenta” e “in bocca al lupo”. Per mia indole, forse anche troppo, non parto mai prevenuta. Soprattutto quando si tratta di viaggiare e di inciampare in nuove culture e usanze. E qui le donne hanno il capo…

A lezione con Olivier Bajard MOF

Siamo a Roma all’AromaAcademy. Non ci tornavo da esattamente un anno. Ma questa volta non sono da sola tra quelle mura ad allenarmi senza sosta, questa volta sono seduta come “spettatrice” di un corso semplicemente favoloso. Lui è Olivier Bajard e ha una biografia così costellata che fate prima a leggerla direttamente dal suo sito.…

Ma quindi, cosa si mangia in Giappone?

Eccoci qui, con il corpo in Italia e la mente che non sa ancora cosa deve fare. Sono stati venti giorni intensi, misti tra lavoro e vacanza assolutamente non  pianificati, emozionanti e pieni di tutto ciò che nemmeno ci si può immaginare. Non ho praticamente mai parlato di cibo perchè volevo riservarmi un post che…

Per il sorriso di un bambino 2016

Cibo e sorrisi vanno di pari passo, lo sappiamo, ma quando il tema principale di una cena non è affatto il cibo di per sè, ma una causa decisamente più grande e importante, allora il sorriso viene elevato al quandrato. Eravamo già venuti lo scorso anno ma siamo stati felice di contribuire anche questa volta,…

Fuoribinario Bistrot

La scorsa settimana ho mangiato su un treno. No no, non si tratta degli squallidi pasti che i pendolari sono costretti a sgranocchiare a bordo dei vagoni che sfecciano per tutta italia. Si tratta di un piccolo ristorante, con una ventina di coperti, a Rodano, in provincia di Milano. Uno di quei posticini che fai…

Esperienza sensoriale a tre stelle: Le Calandre.

Sono passati quasi tre anni da quando mi sono seduta a quella tavola rotonda nella penombra della sala, vestita di rosso e con i ricci che mi coprivano il viso. Ma come tutte le esperienze che ti entrano sotto la pelle ricordo le emozioni e le sensazioni come fosse ieri. Perchè a Le Calandre non…